Il corpo delle donne non è mai stato così banalizzato…

January 22, 2011 - 5:41 pm 2 Comments

Se su Youtube cercate il video-chock “Il corpo delle donne” vi troverete davanti ad un documentario di 25 minuti intenso e molto, molto critico. L’aria che tira nel nostro Paese non è certo delle migliori: disoccupazione, crisi economica, scandali. In tutto ciò, in televisione l’ordine del giorno sembra che sia distrarre il più possibile la gente, specialmente le generazioni più giovani, dai problemi reali della società. Si propongono facce giovani oppure vecchie ma rifatte.

Soprattutto fra le donne dello spettacolo: devono infatti apparire sempre carine, truccate, con le rughe ben nascoste. Molte giovani ragazze si fanno addirittura umiliare pubblicamente pur di lavorare in Tv (vedi ad esempio, nel video, la parte di Mammuccari) e c’è da chiedersi se quel sorriso che sta appiccicato sul loro viso quando vengono sminuite sia vero o se, sotto sotto, si sentano ferite o tristi.

Come noi donne siamo arrivate a tutto questo, come lo abbiamo permesso, non lo so: la cosa certa è che dovremmo uscirne il prima possibile per trovare un’identità forte e positiva, per non dipendere più da mode e da cliché e tornare ad essere finalmente semplicemente, sinceramente e orgogliosamente persone e non merce.

Ecco qui alcune immagini di donne che risplendono  per la loro personalità e positività, molto al di là dei canoni di bellezza odierni. Se guardate nei loro occhi vedrete profondità, passione, simpatia, dolore: vedrete la loro storia e non sguardi vuoti, persi, banali.

Rigoberta Menchù

Whoopi Goldberg

Vandana Shiva

Luciana Littizzetto

Jane Goodall

2 Responses to “Il corpo delle donne non è mai stato così banalizzato…”

  1. blanche Says:

    Menomale le donne hanno anche deciso di dire basta…

    http://www.cityrumors.com/pisa/le-donne-si-ribellano-anche-a-pisa/934/

  2. Sara Says:

    Per non parlare delle pubblicità…

    In modo sarcastico e con una precisa denuncia dietro, la Littizzetto scrive nel suo ultimo libro:

    “Ma dove stanno le pari opportunità in pubblicità? Noi donne abbiamo l’ascella pezzata, le piccole perdite in ascensore, la pancia gonfia perché siamo stitiche, la dentiera che balla e adesso anche i pruriti intimi?
    E il maschio niente?…… Ma se nella vita avete le abitudini e l’odore dei facoceri…..”

    “Non so se avete visto questa pubblicità… Si vede un gruppo di bagiane che se la contano e si capisce subito che stanno aspettando qualcuno. Poi arriva trafelata un’amica che dice: Scusate il ritardo…. Ma ho un bruciore e un prurito intimo e sono dovuta passare in farmacia… A questo punto si vede lei, la protagonista, a una festa , vestita da confetto, che dice ridendo: Il rosa mi fa stare meglio.”

    Non è mostrando cose comprate a caro prezzo e che non vi appartengono (plastiche e siliconi fintissimi) che dimostrate di essere qualcuno, dimostrate solo di essere qualcosa, un semplice oggetto di design riuscito più o meno bene alla produzione…

Leave a Reply

Cute Critters theme is designed by Thoughts.com and coded by Web Hosting Pal.